Sto caricando la mappa ....

Ora  16:00 - 21:00

Luogo  Campus - Plesso Scienze della Terra - Pad. 07

Genere  Esperimenti / dimostrazioni

Rivolto a:


La storia della Terra e della vita sul nostro pianeta (che ha 4.5 miliardi di anni circa) è scritta nelle rocce che ricoprono e formano la crosta terrestre. Le rocce, come le pagine di un libro, registrano i cambiamenti avvenuti nel tempo sul nostro pianeta ma per poter leggere correttamente la storia del nostro pianeta e quindi della vita, occorre riordinare le pagine e quindi la successione degli avvenimenti geologici nel tempo. L’uomo utilizza particolari “orologi” della natura… i fossili.

I fossili contenuti nelle rocce, principalmente la comparsa di nuovi organismi prima assenti o, viceversa, la scomparsa di forme prima diffuse, permettono di suddividere la lunga storia della Terra in “capitoli”. Mentre per il lunghissimo intervallo di tempo di circa 2.9 miliardi di anni a partire dalla sua nascita, i dati, scarsi e a volte poco leggibili, non permettono di suddividere il “primo capitolo” (il “Precambriano”) della storia della Terra, i successivi 600 milioni di anni circa (il Fanerozoico) hanno lasciato una ricca documentazione (sotto forma di rocce e fossili) ed è stato possibile suddividerli in numerosi sottocapitoli, le ere geologiche, suddivise a loro volta in periodi (i paragrafi dei capitoli del nostro libro).

Questa attività si propone di spiegare il concetto di “tempo geologico” attraverso i fossili e quindi la storia della vita sul pianeta Terra. L’attività sarà strutturata nel seguente modo:

  • una fase introduttiva in cui verrà illustrato cosa è un fossile, la storia della vita sulla Terra e il concetto di tempo geologico
  • una seconda fase in cui verranno proposte attività ludiche e di laboratorio in cui i ragazzi saranno incoraggiati ad applicare i concetti appena ascoltati.