Hai voglia di vivere “dal di dentro” La Notte Europea dei Ricercatori, contribuendo attivamente alla sua realizzazione? Allora diventa anche tu uno dei tanti volontari che, come lo scorso anno, daranno una mano agli organizzatori.

L’invito è rivolto a studenti, giovani e cittadini in genere, che desiderano fare un’esperienza concreta all’interno dell’organizzazione della Notte Europea dei Ricercatori che si terrà a Parma venerdì 29 settembre 2017.

I volontari potranno essere impegnati, secondo le disponibilità concordate, dal 25 settembre al 29 settembre.

Se sei interessato a darci una mano, sei maggiorenne e hai disponibilità di tempo in una o più giornate tra il 25 settembre e il 29 settembre compila il modulo online .

A tutti i volontari sarà offerta gratuitamente una t-shirt dell’evento!

Cosa faranno i volontari della Notte Europea dei Ricercatori?
Partecipare come volontario significa rendersi disponibile alle attività che saranno richieste sulla base delle necessità: dal volantinaggio al servizio informazioni (Infopoint), dall’assistenza agli eventi alla “copertura” fotografica o video dei diversi appuntamenti.
Cerchiamo persone sorridenti, disponibili ed entusiaste che ci aiutino a far capire quanto la scienza sia utile, affascinante ma anche divertente!

Testimonianze volontari 2016

Roberta

Ho cominciato a collaborare con la Notte dei Ricercatori nel 2015 ed è stato subito amore a prima vista! La Notte dei ricercatori non è solo una “notte” (o meglio, una giornata), quella è solo la conclusione; il lavoro che sta alle spalle è incredibile! I volontari ci mettono davvero passione nell’organizzarla, dal volantinaggio all’assistenza nel giorno dell’evento; mi sono trovata benissimo sin da subito sia con i collaboratori (che ci hanno messo a nostro agio dal primo istante) sia con l’evento. Non ho mai visto eventi che uniscono la cultura, l’amore per la scienza e il divertimento, come la Notte dei Ricercatori. Senz’altro questo è e sarà il mio appuntamento fisso di settembre!

Roberta
Cleo

Ho collaborato come 150h al progetto della Notte Europea dei Ricercatori per due anni. Aiutavo in ufficio col progetto, ore al computer, mille telefonate e giorni di lavoro…ma lo rifarei 100 volte. È stata un’esperienza unica in cui ho potuto conoscere professori eccezionali, studenti, dirigenti che da colleghi sono ora tra gli amici più cari che conosca. Lavoro, conoscenza e divertimento, un evento grazie al quale mi sono sentita parte integrante e attiva dell’Università. Esperienza che porterò sempre nel cuore insieme alle persone che ho conosciuto.

Cleo
Polina

La Notte dei Ricercatori…in rima…

Lasciate che vi racconti una semplice storia,
Senza guerrieri, fatine o momenti di gloria.
Una piccola storia di una piccola città,
Nel cuore dell’Emilia che Parma si chiamà.

Questa storia ci parla di quelle grandi persone
Che lavorano senza sosta e con tutto il cuore,
Ad organizzare ogni anno
La Notte dei Ricercatori.

Queste piccole persone, ma con giganti sogni
Migliorano la nostra vita di tutti i giorni
Guidati dall’intuito e dalle loro mani esperte
Ci regalano l’emozione delle grandi scoperte.

E come spesso accade a chi crede nei sogni,
La porta che separa il mondo dei ricercatori
Un giorno si apre…e da semplice visitatore
Puoi diventare anche tu, un organizzatore.

Successo a me ed a tanti ragazzi
Che insieme in questo mondo siamo entrati,
Trascinati da coraggio e curiosità
Accanto all’intera città,
Ogni anno, puntualmente, siamo coinvolti
Dalla magia della Notte.

Polina